Vaccarizzo, Dusty e Comune piantano insieme alberi di Natale

I bambini di Vaccarizzo d’ora in poi potranno giocare in uno spazio comunale prima negato, a causa delle erbacce, ora rimosse

L’albero di Natale è per ogni bambino il simbolo della festa per eccellenza. E lo diventa ancor più, se a piantarlo sono proprio loro, i bambini! Su idea di una residente del quartiere Vaccarizzo, Agata Di Grazia, che si è rivolta all’assessorato all’Ecologia e Ambiente del Comune di Catania e alla Dusty, è stata bonificata un’area comunale nello spazio antistante la scuola Fontanarossa, plesso Vaccarizzo, dove sono stati piantati due piccoli abeti e varie stelle di Natale rosse, per la felicità dei piccoli residenti del quartiere, diventati giardinieri per un giorno.

Alla consegna dell’area, dove oltre ai tanti residenti, erano presenti anche l’amministratore unico Dusty Rossella Pezzino de Geronimo, l’assessore all’Ambiente del Comune di Catania Fabio Cantarella, il presidente della 6° Circoscrizione Alfio Allegra e alcuni consiglieri della Municipalità, si è unito anche il parroco della Chiesa Nostra Signora di Nazareth, padre Armando che ha benedetto l’area bonificata. È stata una vera festa e non solo per i bambini.

I bambini di Vaccarizzo d’ora in poi potranno giocare in uno spazio comunale prima negato, dovuto alla quantità di erbacce che sono state rimosse grazie al pronto intervento della Dusty. Il Comune di Catania ha donato uno dei due alberi che i bambini hanno addobbato, arricchendolo anche di letterine per Babbo Natale. Il passo successivo sarà la trasformazione dell’area a verde: Dusty e l’assessorato all’Ambiente stanno valutando la possibilità di realizzare un impianto di irrigazione e la messa in opera del manto erboso a rotoli, facile da posare e di rapida crescita. Un momento importante per i residenti del quartiere Vaccarizzo che si sono resi disponibili anche per avviare la raccolta differenziata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento