Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

I medici di base coinvolti nella campagna vaccinale: 13 mila dosi somministrate in una settimana

"Una attività - commenta il commissario emergenza Covid Pino Liberti - che apprezzo moltissimo, segno del ruolo chiave nel rapporto con il paziente che del proprio medico di famiglia si fida lasciandosi guidare verso la scelta più opportuna"

Tredicimila vaccini in una settimana tra over 80 e fasce fragili vanno ad accrescere i numeri della campagna vaccinale nella provincia etnea grazie ai medici di medicina generale. “Una attività - commenta il commissario emergenza Covid Pino Liberti-che apprezzo moltissimo, segno del ruolo chiave nel rapporto con il paziente che del proprio medico di famiglia si fida lasciandosi guidare verso la scelta più opportuna. Ancora una volta -aggiunge-dico loro grazie per la partecipazione attiva a questa dura battaglia, una sfida, ecco cosa è diventata, che richiede impegno individuale ma coordinato: funziona come una macchina complessa, fatta di ingranaggi che dipendono l'uno dall'altro”.

Alle 13.000 vaccinazioni, di cui 1.300 domiciliari, suggerisce Liberti, bisogna poi aggiungere i dati record dello scorso weekend provenienti da hub e pvt. Da mettere nel conto, ancora, gli hub, inaugurati lo scorso finesettimana, di Acireale, Sant'Agata Li Battiati, Misterbianco, entrati quasi a pieno regime da oggi e seguiti a breve dall'apertura del centro di Caltagirone. Informa il commissario: “Assieme all'ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena saranno in grado di centrare l'obiettivo delle 11.000 somministrazioni giornaliere. Questa mattina, per il primo giorno di apertura al pubblico ho fatto un sopralluogo nelle strutture dove tutto sta procedendo al meglio con fluidità e ordine. Già centinaia le prenotazioni per i prossimi giorni, oltre alle seconde dosi. Deludente di contro il report per l'open Astrazeneca. A mezzogiorno erano circa 150 le somministrazioni tra i 4 hub. Il siero anglo-svedese ancora non convince. La psicosi ha lasciato il posto a una certa diffidenza basata su fattori emotivi senza fondamento scientifico”. E conclude “Bisognerebbe superare le resistenze e immunizzarsi. Tutti e presto.”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I medici di base coinvolti nella campagna vaccinale: 13 mila dosi somministrate in una settimana

CataniaToday è in caricamento