menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Astrazeneca e morti sospette, il legale del militare: "Paternò godeva di ottima salute"

Due sono i casi sui quali le procure di Siracusa e di Catania hanno aperto due inchieste, con i magistrati aretusei che hanno anche iscritto già dieci persone nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo

"L'attenzione è massima, il Governo nazionale ha chiesto ad Aifa ed Ema dei intervenire con rapidità però noi dobbiamo proseguire in maniera responsabile perchè tutti i cittadini siciliani, al pari del resto degli italiani, hanno visto nella vaccinazione una speranza per potere tornare ala normalità. Serve il massimo della chiarezza". Ha dichiarato l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza durante la conferenza  stampa convocata dopo la sospensione del lotto ABV2856 del vaccino

Due casi sui quali le procure di Siracusa e di Catania hanno aperto due inchieste, con i magistrati aretusei che hanno anche iscritto già dieci persone nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo. Si tratta di Stefano Paternò, 43enne sottoufficiale della Marina militare ad Augusta e residente a Misterbianco, e Davide Villa 50enne poliziotto della Squadra Mobile di Catania. Stefano Paternò è morto per un arresto cardiaco sopraggiunto il giorno dopo essersi sottoposto al vaccino Astrazeneca appartenente al lotto ABV2856, quello di cui l'Aifa ha chiesto il sequestro in tutta Italia. Una morte le cui circostanze richiamano quelle della scomparsa, 13 giorni fa, di Davide Villa, agente della deceduto all'ospedale San Marco di Catania per una trombosi che gli ha causato un'emorragia celebrale.

Sulla morte del militare, l'avvocato Dario Seminara - che insieme ai colleghi Lisa Gagliano e Attilio Indelicato, assiste i familiari di Stefano Paterno - ha dichiarato all'Ansa: "Paternò godeva di ottima salute. L'ultima visita alla quale era stato sottoposto risale ad un anno e tre mesi fa". Lo afferma l'avvocato Dario Seminara che insieme ai colleghi Lisa Gagliano e Attilio Indelicato, assiste i familiari di Stefano Paterno', sottoufficiale della Marina militare ad Augusta, deceduto il giorno dopo avere avuta somministrata la dose del vaccino. "Come militare era sottoposto con cadenza almeno biennale a visite di controllo per verificare lo stato di salute. Era in ottima salute e non soffriva di alcuna allergia". In attesa dell'autopsia che dovrebbe avvenire oggi pomeriggio o al massimo sabato mattina, Seminara ha nominato i medici legali Giancarlo Guerrera, Angelo Indelicato, Lucio Di Mauro ed il comandante di vascello Francesco Oristanio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento