Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Covid e minori, Liberti: "Anche per i bambini il vaccino è l'unica arma di protezione"

Il Commissario per l'emergenza Covid dell'area etnea affronta il tema della vaccinazione nella fascia d'età compresa tra i 12 e i 17 anni. "Un minore corre meno rischi - spiega - ma, in caso di contagio diventa veicolo di diffusione del virus e mette a rischio i propri contatti. Il Coronavirus è subdolo ed è già stato fatale anche per alcuni minorenni"

Il vaccino contro il Covid è sicuro anche per i minori: vanno in questa direzione le ultime determinazioni dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) che ha autorizzato, oltre al Pfizer, anche l'uso delle dosi a 'marchio' Moderna per la fascia di età compresa tra i 12 ed i 17 anni. Una fetta elevata di popolazione scolastica potrebbe così essere immunizzata già da subito e rendere ancora meno fluida la circolazione del virus tra i banchi di scuola. Molti genitori e ragazzi hanno ancora le idee poco chiare sul da farsi. Per togliere qualche dubbio, abbiamo chiesto delle delucidazioni sull'argomento al Commissario per l'emergenza Covid dell'area metropolitana di Catania, Pino Liberti.

Pino Liberti-2

Nella foto il dottor Pino Liberti

Alla luce delle ultime indicazioni dell'Aifa, ci sono rischi correlati alle vaccinazioni Covid sui minori, a partire dai 12 anni?

"L'Agenzia Italiana del Farmaco ha dato il via libera anche al vaccino Moderna per i ragazzi di età compresa fra i 12 e 17 anni. Per la Commissione tecnico scientifica di Aifa, i dati disponibili dimostrano l’efficacia e la sicurezza del vaccino anche per i soggetti compresi in questa fascia di età. Noi, così come abbiamo fatto con il vaccino Pfizer, seguiamo le indicazioni di Aifa".

Quante persone, comprese in questa fascia, si sono già immunizzate a Catania?
"A Catania città circa il 25%, in tutta la provincia circa il 24%".

La riapertura delle scuole e la recente discussione sul Green Pass, pongono nuovi interrogativi per il prossimo autunno. Ci sono già indicazioni in ambito locale?

"Al momento non vi è alcuna indicazione. In ogni caso ci atterremo alle disposizioni del Governo nazionale".

Per chi è ancora scettico sui reali rischi del Covid, anche sui bambini: a cosa può andare incontro un minore non vaccinato?

"E’ chiaro che un minore corre meno rischi rispetto ad una persona anziana. Ma, in caso di contagio diventa, veicolo di diffusione del virus e mette a rischio i propri contatti. Va detto inoltre che, purtroppo, il Covid è subdolo ed è già stato fatale anche per alcuni minorenni (il 27 luglio è morta a Palermo una bambina di 11 anni ricoverata da due settimane all'ospedale Di Cristina, ndr). Il vaccino, dunque, resta l’unica arma di protezione. Riduce l’ospedalizzazione e le complicanze. Ma soprattutto: salva la vita".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e minori, Liberti: "Anche per i bambini il vaccino è l'unica arma di protezione"

CataniaToday è in caricamento