rotate-mobile
Cronaca

Vendevano cocaina su ordinazione, arrestati due spacciatori a Motta

I clienti ordinavano le dosi utilizzando un servizio di messaggistica istantanea su cellulare: la squadra "lupi" li ha colti sul fatto

I carabinieri della squadra "lupi" del del comando provinciale etneo hanno arrestato due mottesi di 43 e 25 anni,accusati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I carabinieri sono intervenuti a Motta Sant’Anastasia dove si erano messi alle calcagna di due attivissimi spacciatori di cocaina a domicilio: consegnavano le dosi dopo aver ricevuto l'ordinazione sul cellulare mediante un’applicazione di messaggistica. Nel pomeriggio li hanno individuati e poi bloccati quando entrambi, allontanatisi da via Tenente Fiorito a bordo di una Jeep Renegade, si sono fermati in Corso Sicilia. Qui però, scesi dall’auto, hanno intravisto i militari avvicinarsi e sono fuggiti in diverse direzioni, ma sono stati immediatamente bloccati dai militari, i quali hanno raccolto anche un pacchetto di fazzoletti di cui uno dei due avrebbe tentato di disfarsi durante la fuga. Li hanno così sottoposti a perquisizione trovandoli complessivamente in possesso di 18 dosi di cocaina, delle quali 16 proprio all’interno di quel pacchetto di fazzoletti, insieme alla somma di 220 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio, e di una chiave. Alle domande dei militari i due hanno risposto di abitare in un altro comune, ignari però di essere stati prima notati uscire insieme dalla via Tenente Fiorito. I "lupi" sono tornati con loro in una palazzina nella quale erano stati notati in precedenza ed hanno inserito la chiave rinvenuta nella serratura di ogni porta fin quando, trovata quella giusta, uno dei due avrebbe improvvisamente “ricordato” di abitare in quell’appartamento. All’interno dell'abitazione, in un cassetto del comodino della stanza da letto, i carabinieri hanno rinvenuto altri 100 grammi circa di cocaina in pietra, che sottoposta ad analisi di laboratorio è risultata sufficiente per la suddivisione in 489 singole dosi, insieme a del materiale per il confezionamento al dettaglio e ad un bilancino elettronico di precisione. Proprio durante l’attività, i militari hanno anche avuto modo di verificare come, sul cellulare di uno dei due arrestati, continuassero ad arrivare ordinazioni di cocaina da alcuni acquirenti. I due, in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria, sono stati condotti presso il carcere catanese di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendevano cocaina su ordinazione, arrestati due spacciatori a Motta

CataniaToday è in caricamento