rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Venerdì 17? Niente paura, è la festa del gatto: ecco cosa nasconde questa data

Sapete perché è stato scelto proprio il 17 febbraio per celebrare i nostri amici a quattro zampe? E' più semplice di quello che pensiate!

Febbraio è il mese del segno dell’acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti. Proprio come quelli dei gatti, che non amano sentirsi oppressi da troppe regole e fare un po' di testa loro. Nella tradizione popolare, questo mese veniva accostato (purtoppo per i mici) al binomio gatti e streghe. Da sempre i felini sono visti come compagni fedeli delle forze occulte. Sono davvero così cattivi? Il numero 17, infine, nella tradizione italiana è sempre stato ritenuto un portatore di iella, così come in passato lo erano ritenuti i mici. Soprattutto quelli neri!

La sinistra fama del 17 è determinata dall'anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in “VIXI” ovvero “sono vissuto”, di conseguenza “sono morto”. Nel caso dei nostri amici a quattro zampe, il 17 diventa invece “ una vita per sette volte”, poichè com'è noto, i gatti possono contare su ben 7 vite a disposizione!

gatto-nero-di-rabbia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venerdì 17? Niente paura, è la festa del gatto: ecco cosa nasconde questa data

CataniaToday è in caricamento