Gravi danni per il vento a Caltagirone, i vigili del fuoco: "A lavoro, ma siamo pochi"

In tutta l'area del calatino si sono verificati gravi danni alle abitazioni in seguito alle forti raffiche di vento che, da questa mattina, si abbattono in tutto il territorio catanese

Le forti raffiche di vento che da questa mattina si abbattono in tutto il territorio catanese - previste già ieri dal Dipartimento della Protezione Civile della Regione Sicilia - hanno provocato gravi danni nel calatino. A Caltagirone sono stati divelti tetti di abitazioni, sradicati alberi e distrutte autovetture a causa della caduta di oggetti pesanti. A segnalare i casi a CataniaToday Carmelo Barbagallo dell'esecutivo regionale del sindacato Usb - Vigili del Fuoco che ha anche spiegato l'attuale situazione dell'emergenza vento.

"Siamo sul posto e diverse squadre stanno già intervendo per portare la situazione alla normalità - ha spiegato il vigile del fuoco - ma siamo troppo pochi e sempre in pericolo. A Catania ci sono due squadre fuori operative ma non bastano. Tra l'altro non siamo coperti dall'Inail e lavorare in condizioni estreme come queste aumenta il rischio di infortuni. Catania, con questo clima, dovrebbe avere un organico e un parco mezzi degne di una città metropolitane ma ancora non è così. Siamo molto arrabbiati, perché vogliamo le giuste tutele e lavorare in sicurezza, con la nostra professionalità di sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento