Verde pubblico e manutenzioni, affidati i servizi

I provvedimenti adottati dopo la messa in liquidazione dell'Agt multiservizi

Sono già operativi gli affidamenti esterni per la gestione dei servizi di manutenzione del verde pubblico, del cimitero e delle pulizie degli edifici comunali. Lo rende noto l'amministrazione guidata dal sindaco Massimiliano Giammusso a seguito della messa inliquidazione della partecipata Agt multiservizi.

"L'esternalizzazione darà nuovo impulso all'efficacia dei servizi e soprattutto ha dato un futuro ai lavoratori", ha dichiarato il primo cittadino. Gli ha fatto eco il vicesindaco con delega alle manutenzioni e al verde pubblico Rosario Condorelli: "Con le economie realizzate dall'affidamento a ditte esterne sarà possibile includere nell'appalto la gestione del verde al parco Borsellino, fino a questo momento di competenza dell'unico giardiniere in organico al nostro Comune. Attraverso questa misura avremo adesso un'intera squadra che interverrà in maniera decisiva sulla manutenzione del verde, fino ad oggi carente, nel nostro parco cittadino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È stato nominato liquidatore dell'Agt Multiservizi l'avvocato esperto in diritto societario Luca Scrofani – ha continuato il sindaco – la nomina è avvenuta in pieno accordo con gli altri Comuni soci della partecipata, quindi Aci Castello, Aci Sant'Antonio e Tremestieri Etneo. Il Consiglio comunale lo scorso dicembre ha approvato la delibera con la quale si è disposta la messa in liquidazione dell'Agt: un provvedimento che si è reso necessario e inevitabile alla luce della critica situazione economico-finanziaria in cui versa l'azienda, da tre anni con i bilanci in perdita. Una condizione che è stata cristallizzata dalla relazione presentata dall'amministratore Roberto Cunsolo che ringraziamo per l'operazione trasparenza che ha svolto in tal senso. La decisione assunta, prima di tutto rappresenta la chiara volontà politica di quest'amministrazione di migliorare i servizi e dare una speranza ai lavoratori che fino ad oggi hanno continuato a operare senza ricevere lo stipendio, manifestando quindi un attaccamento all'azienda e spirito di servizio nei confronti dell'istituzione comunale. Abbiamo messo al primo posto l'impegno per la salvaguardia dei posti di lavoro – ha concluso - il percorso intrapreso è stato concordato con i sindacati e con la Prefettura che è stata coinvolta e informata dei passaggi che hanno portato alla delibera approvata in Consiglio comunale. I lavoratori hanno ripreso a operare e il nostro impegno continua affinché si raggiunga il pieno impiego di tutti gli ex lavoratori Agt".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento