Lancio di vernice contro i mezzi della polizia, Digos denuncia 5 minorenni

Al termine della manifestazione studentesca dello scorso 7 ottobre, avevano "coordinato" e "diretto" le azioni di un gruppetto di ragazzi minorenni

Nei giorni scorsi, a seguito di indagini coordinate dalla Procura delle Repubblica di Catania ed eseguite dalla locale Digos, sono stati individuati e denunciati per danneggiamento aggravato in concorso cinque noti aderenti al collettivo antagonista “Aleph”.

Si tratta di I.L. di anni 19, C.F. di anni 26, G.E. di anni 24, B.S. di anni 24 e R.A. di anni 24 che, al termine della manifestazione studentesca dello scorso 7 ottobre, avevano “coordinato” e “diretto“ le azioni di un gruppetto di ragazzi minorenni, nove dei quali, incensurati, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il medesimo reato - responsabili del lancio di diversi palloncini contenenti vernice indelebile, uova e fumogeni contro tre mezzi del Reparto Mobile di Catania, che hanno riportato danni per oltre 15 mila euro.

L’attività investigativa ha inoltre evidenziato come il reale obiettivo degli antagonisti fosse l’adiacente sede di Confindustria, sulla cui vetrata di ingresso ignoti avevano vergato, la sera antecedente la manifestazione, la scritta con vernice spray “Sulla scuola non si specula”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proseguono le indagini della Digos, d’intesa anche con la Procura delle Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni, al fine di chiarire le dinamiche relative al coinvolgimento di diversi studenti minorenni nell’azione criminosa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento