menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verso la riqualificazione di piazza Visconti, il belvedere di Aci Trezza chiuso da 3 anni

L’iter per la riqualificazione è stato ritardato perché bisognava trovare i fondi e il tecnico esterno a cui affidare l’incarico. Grazie alla proposta presentata da Carmelo Scandurra, in qualità di Presidente del Consiglio Comunale di Aci Castello, finalmente si può dare avvio all’iter

Dopo quasi tre anni di chiusura si avvia l’iter per la riqualificazione di piazza Luchino Visconti ad Aci Trezza. Si tratta della splendida “terrazza” situata tra via Provinciale e il Lungomare. La chiusura si era resa necessaria a seguito dei danneggiamenti provocati da infiltrazioni provenienti dalla piazza verso i locali sottostanti allora in dotazione alla locale Guardia Costiera.

L’iter per la riqualificazione è stato ritardato perché bisognava trovare i fondi e il tecnico esterno a cui affidare l’incarico. Grazie alla proposta presentata da Carmelo Scandurra, in qualità di Presidente del Consiglio Comunale di Aci Castello, finalmente si può dare avvio all’iter. Scandurra già nel 2016 aveva individuato le somme da potersi destinare sia per la ristrutturazione della piazza e dei locali sottostanti che per quella del Portico d’ingresso del Palazzo Municipale.

Con la mozione approvata dal consiglio si dava il via libera all’utilizzo delle risorse. Le somme indicate dall’allora Presidente del Consiglio sono quelle che si ricavano delle economie sul mutuo contratto con la Cassa Depositi e Prestiti per il cofinanziamento dei lavori del Collettore di Salvaguardia. In tutto 430 mila euro.

Già portata a termine la ristrutturazione del Portico, restava fino ad oggi fermo l’iter per il finanziamento degli interventi per la ristrutturazione della bellissima Piazza e dei locali sottostanti per cui si prospetta la realizzazione di un centro di aggregazione socio culturale.

"L’incontestabile bellezza della piazza Luchino Visconti, anche per lo straordinario panorama naturalistico che essa offre ai cittadini e ai turisti, non può ancora essere sottratta alla pubblica fruizione. Era ora che si desse impulso alla mia proposta", commenta il presidente Scandurra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento