rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Vertenza Myrmex, altra manifestazione di protesta davanti al Palazzo Esa

I lavoratori continuano a fare i conti con il silenzio assordante della Regione a fronte di promesse che non trovano riscontro. Lo scorso 29 settembre, infatti, il faccia a faccia tra azienda, Regione Sicilia, Comune di Catania e sindacati si è chiuso senza esiti

Martedì 3 novembre, a partire dalle ore 9, i lavoratori della Myrmex protesteranno davanti al Palazzo Esa per chiedere ai funzionari della Regione di essere ricevuti e conoscere quali siano le "soluzioni concrete per la soluzione della vertenza". La protesta è organizzata da Cgil, Filctem, Uil e Cisal di Catania, che sottolineano come la manifestazione sarà la prima di una nuova stagione di lotta e confronto con le istituzioni.

I lavoratori continuano a fare i conti con il silenzio assordante della Regione a fronte di promesse che non trovano riscontro. Lo scorso 29 settembre, infatti, il faccia a faccia tra azienda, Regione Sicilia, Comune di Catania e sindacati si è chiuso senza esiti degni di nota; ma da febbraio 2016 i lavoratori non potranno contare su alcun ulteriore ammortizzatore sociale.

L'unica novità è la disponibilità del Ministero delle Attività produttive ad attivare un eventuale "tavolo tecnico" nazionale per la vertenza e un coordinamento di verifica e contrattazione per l'eventuale compravendita dell'azienda, anche a tutela della conservazione dei posti di lavoro. Al momento, però, non esistono imprenditori di respiro internazionale ufficialmente interessati all'acquisto e al rilancio di Myrmex, ma potenziali acquirenti che hanno già visitato il sito.E intanto il tempo passa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Myrmex, altra manifestazione di protesta davanti al Palazzo Esa

CataniaToday è in caricamento