Via Androne, aggredisce un lavavetri al semaforo con una spranga di ferro

E'accaduto stamattina intorno alle 13 tra via Androne e via Tomaselli. L'extracomunitario terrorizzato è fuggito cercando rifugio in un supermercato vicino. Una testimone ci ha raccontato l'accaduto

Foto archivio

"Stavo camminando in una strada normalmente trafficata vicino casa mia in centro città. Improvvisamente vedo un ragazzo nero corrermi incontro, come se stesse scappando da qualcosa e si infila saltando dentro un supermercato, pochi passi avanti a me. Lo segue correndo con una ferocia inaudita un ragazzo bianco tatuato, catena al collo, berretto e spranga di ferro di 50 cm in mano. Si infila dentro il supermercato, lo raggiunge e lo pesta, picchiando forte mentre gli urla qualcosa in pesante dialetto che suona: 'tu la mia ragazza non la devi guardare!!!' Tutti i presenti si riprendono dallo shock e reagiscono, gli addetti del supermercato li dividono e tolgono la spranga dalle mani dell'aggressore".

Con queste parole una donna,  testimone dell'accaduto,  racconta ai microfoni di CataniaToday l'aggressione avvenuta stamattina alle 13 al semaforo tra via Androne e via Salvatore Tomaselli, nei confronti di un lavavetri.

"In pochissimo arrivano svariate volanti, - continua a raccontarci la donna presente all'aggressione - poliziotti in moto e persino a cavallo. Tutti cerchiamo di dire la nostra sull'inaudita aggressione, per primo un ragazzo che era presente al semaforo, all'origine pare della lite. Io non so cosa sia successo, né se ci fosse provocazione (il ragazzo testimoniava di no) ma sono ancora esterrefatta da quello che ho visto, dall'aggressione, dalla ferocia, dai colpi di spranga, ingiustificabili da nessuna provocazione. E ancora di più da quello che ho sentito, da tutti quelli che si sono fermati lì con me. Frasi talmente pesanti che non riesco nemmeno a raccontarle". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tante persone hanno assistito al pestaggio - conclude la testimone - tanta gente è sparita, altri si sono avvicinati solo per guardare, per curiosare. Altri parteggiavano chiaramente per l'aggressore senza sapere neanche cosa fosse davvero accaduto, hanno lanciato parole di rabbia e odio nei confronti di quel govane lavavetri che mi hanno lasciato davvero senza parole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento