Via Belfiore, arrestato pusher, trasportava cocaina "in pietra"

I carabinieri hanno arrestato il 20enne Orazio Lizzio

I carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale hanno arrestato il 20enne catanese Orazio Lizzio, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

A pochi giorni dal blitz che ha azzerato una delle piazze di spaccio più redditizie per la criminalità organizzata a San Cristoforo, gli uomini della squadra “Lupi” dell'Arma sono tornati, sabato notte, a presidiare quei luoghi: precisamente in via Belfiore.

I militari hanno fermato il giovane sospettato per un controllo, il quale dimostrando un'eccessiva ritrosia all’identificazione, è stato sottoposto ad una perquisizione personale sul posto che ha consentito al personale in servizio di rinvenire e sequestrare tre buste di plastica contenenti circa 170 grammi di cocaina in pietra, quindi ancora da tagliare, dosare e porre in vendita.

La droga, del valore al dettaglio di oltre 25.000 euro, è stata sequestrata mentre l’arrestato, ammesso al giudizio per direttissima, è stato condotto agli arresti domiciliari così come disposto dal giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento