Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Picanello / Via Donato Bramante

Via Bramante, donna morta dopo scippo: una taglia sull'omicida

L'iniziativa è dell'avvocato Sebastiano Attardi che, attraverso il quotidiano locale "La Sicilia", ha messo a disposizione una "taglia per individuare lo scippatore di via Bramante". Cinquecento euro la cifra offerta

Dopo un mese dalla morte di Angela Borromeo per uno scippo, non si conosce ancora l'identità dello scippatore-omicida. Da qui l'iniziativa dell'avvocato Sebastiano Attardi che attraverso il quotidiano locale "La Sicilia" ha messo a disposizione una "taglia per individuare lo scippatore di via Bramante".

Cinquecento euro la cifra offerta dall’avvocato, che sarà consegnata a chiunque fornirà all’Autorità Giudiziaria notizie utili per catturare lo scippatore.

In attesa di avere qualche notizia sullo scippatore, è stata organizzata il 6 settembre anche una fiaccolata da tutti i sindacati di Polizia, Siulp, Sap, Siap, Silp Cgil, Ugl Polizia, Coisp, Consap e Uil Polizia, che invitano la società civile catanese a partecipare alla fiaccolata e testimoniare solidarietà alla famiglia della signora Borromeo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Bramante, donna morta dopo scippo: una taglia sull'omicida

CataniaToday è in caricamento