Pregiudicato beccato a spacciare in via Canfora: aggrediti anche due poliziotti

Anche durante la perquisizione l'uomo ha aggredito violentemente gli operatori, tentando di ostacolare la perquisizione e di fuggire, ma è stato immobilizzato e tratto in arresto

Un arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale. E' finito, così, in manette Alessio Antonio Muratore, pregiudicato, beccato ieri intorno alle ore 18.15 in via Canfora.

Gli agenti hanno notato due soggetti sospetti, uno dei quali, alla vista della pattuglia, ha tentato di disfarsi di un involucro che aveva addosso, cercando allo stesso tempo di allontanarsi. I poliziotti sono prontamente intervenuti bloccandolo, ma l’uomo li ha aggrediti violentemente con calci e pugni, nel tentativo di guadagnare la fuga.

Solo con notevoli difficoltà, è stato immobilizzato definitivamente. Sottoposto a perquisizione personale, l’arrestato è stato trovato in possesso di una confezione di marijuana del peso di 3 grammi circa.

E' stato così il perquisito il domicilio del Muratore. L’atto di polizia giudiziaria ha dato esito positivo: sono stati infatti rinvenuti, nella camera da letto, circa 1,2 chilo di marijuana (tra cui 34 “spinelli” già confezionati) e circa 300 grammi di hashish.

Anche durante la perquisizione il Muratore ha aggredito violentemente gli operatori, tentando di ostacolare la perquisizione e di fuggire, ma è stato immobilizzato e tratto in arresto.

Due degli agenti intervenuti hanno subito lesioni che li hanno costretti a riparare al Pronto Soccorso. Il Pm di turno ha disposto di trattenere il Muratore presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa dell’udienza del giudizio direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento