In casa di 2 donne una centrale di spaccio: un bimbo di 4 anni con buste di "erba" in mano

E' successo in via Capo Passero: a scoprire l'attività di vendita della droga i carabinieri durante un controllo

Due donne, tre bambini piccoli, oltre sette chili tra hashish e marijuana. E' quello che hanno trovato i carabinieri durante un controllo effettuato in via Capo Passero, tristemente nota per essere una delle centrali dello spaccio a Catania.

A finire in manette due donne: Rosaria Ventaloro, di 38 anni, e Lucrezia Catalano, di 24 anni. I militari dell'Arma sono giunte nella loro abitazione dopo aver visto un uomo in strada che, notando la gazzella, è fuggito all'interno dello stabile.

IMG_20200206_190455-2

Stabile in cui vi era l'appartamento delle due donne che, alla vista dei carabinieri, si sono barricate in casa. Così i carabinieri hanno circondato l'edificio e sul retro hanno visto che una delle due donne, dal terzo piano, aveva lanciato in strada due buste di plastica nera. Buste che contenevano ognuna mezzo chilo di marijuana.

Nell'apparamento, dopo aver fatto irruzione, i carabinieri hanno trovato tre bambini di 2, 3 e 4 anni. Proprio il più grande teneva in mano una busta di droga. Da una perquisizione accurata è emerso che quella casa fosse una vera e propria centrale di rifornimento per i pusher della zona. 

Sono stati infatti trovate, nascoste nell’armadio della camera da letto ed in quello della stanza dei bambini, diverse buste di plastica contenenti altra marijuana per un peso complessivo di 4,5 chili circa, 4 panetti integri di hashish e 3 tranci per un totale di 3 chili. Inoltre scoperta anche una ricetrasmittente utilizzata per le comunicazioni con gli spacciatori, nonché una grande quantità di bustine di plastica auto sigillanti ed altro materiale per il confezionamento delle dosi per la
successiva vendita al minuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Le due donne sono adesso nel carcere catanese di Piazza Lanza, mentre i bambini, come disposto dalla Procura della Repubblica per i Minorenni di Catania, sono stati affidati ai nonni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento