menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Toponomastica, Anastasi: "Bisogna cambiare il nome a via Cesare Lombroso"

Il consigliere comunale Anastasi propone di dedicare la via a personaggi come Elio Romano o Costantino Carrozza così da eliminare il nome dello scienziato positivista che tanto discriminò con le sue teorie le popolazioni meridionali

Il consigliere comunale Sebastiano Anastasi sollecita il Sindaco Bianco ad una nuova convocazione della commissione toponomastica che affronti la questione legata alla via Cesare Lombroso. "Sono ormai tre anni,.- dice Anastasi-  infatti, che faccio parte della commissione toponomastica del comune di Catania, un impegno che ho assunto anche per fare in modo che strade e piazze del capoluogo etneo venissero dedicati a personaggi della storia, della cultura e dell’arte veramente meritevoli e attinenti con la storia della città. Dopo Cialdini, Catania non merita più neanche via Cesare Lombroso: lo scienziato piemontese esponente del positivismo, pioniere degli studi sulla criminalità e fondatore dell'antropologia criminale che oggi tutti considerano una 'scienza' priva di ogni fondamento. Il suo lavoro, fortemente influenzato dalla fisiognomina, dal darwinismo sociale e dalla frenologia diede linfa, nella fase post unitaria dell’Italia, alla creazione e alla diffusione di un’idea del Sud come luogo irredimibile".

"È in quegli anni infatti che, grazie anche a Lombroso, - continua il consigliere comunale -  la diversità del Meridione entra e si fissa nell’immaginario della neonata Italia nel segno dell’inferiorità antropologica e dell’incomprensione culturale. Errori di valutazione che porteranno, per esempio, a ritenere collegati fenomeni storicamente e geograficamente distinti come il brigantaggio , cancellando le ragioni politiche del primo e esaltando irrimediabilmente l’immagine della seconda. Altro, quindi, che ragioni storiche, economiche e sociali, altro che terre da distribuire ai contadini; al Sud sono concentrate troppe “'ossette occipitali mediane'. ci vive una 'razza maledetta' che si può affrontare solo con i tribunali militari e la legge 'Pica'. Nessun revisionismo e nessun attacco all'uomo scienziato ma Catania com' è fin troppo evidente non può più tollerare questa imposizione,una stortura storica che cozza oggi specie di fronte anche all’attivismo sempre crescente di diversi movimenti e persino comuni che già da tempo hanno avviato iniziative e petizioni per la chiusura del museo dedicato a Lombroso a Torino, ricco dei famosi macabri cimeli crani e teste di meridionali in cima".

Personaggi della nostra città come il pittore Elio Romano o l'attore teatrale Costantino Carrozza,  - conclude Anastasi - recentemente scomparso,sarebbero nomi più consoni e degni senza alcun dubbio al posto dell'attuale denominazione di questa piccola via cittadina con una portata storica culturale e identitaria senza dubbio migliore e ben accetta alla collettività”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Cura della persona

Cosmetici: come individuare gli ingredienti pericolosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento