Via Crociferi, Cgil: "Mummificare la zona non serve"

"Via Crociferi non può essere salvata rubandole la vitalità. Comune e Soprintendenza rischiano di fallire l'obiettivo". È critica la posizione della segreteria provinciale Cgil

"Via Crociferi non può essere salvata rubandole la vitalità. Comune e Soprintendenza rischiano di fallire l'obiettivo se pensano che una strada così ricca di storia e identità possa essere letteralmente mummificata". È critica la posizione della segreteria provinciale Cgil di Catania, da molti anni ormai presente con la sua sede al civico 40 di via Crociferi che a pieno titolo interviene sul dibattito di questi giorni.

"Nessun disagio verrà risolto eliminando i tavolini. Al contrario, quando negli anni scorsi ci siamo ritrovati decisamente soli e senza l'aiuto delle istituzioni, in un difficile contesto di buio, spaccio e irresponsabili writers, è stata proprio la vitalità commerciale e culturale che gradualmente ha avuto la meglio nella zona barocca cambiando lo stato delle cose. Chiediamo al Comune di condividere ogni decisione con esercenti e residenti -naturalmente nel pieno rispetto delle regole e delle misure che il caso richiede- ma chiediamo soprattutto costanza e dedizione alla via. Non è con una sporadica azione dei vigili urbani che si potrà risolvere il problema". La Cgil di Catania, inoltre, preannuncia un'assemblea aperta sul caso via Crociferi a breve termine .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento