Via Crociferi: cominciati i lavori di riqualifica. Il 18 dicembre riapertura

Sono iniziati martedì 29 novembre i lavori di riqualifica di via Crociferi. Il 18 dicembre, alla festa di riapertura della strada, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco, saranno presenti due famosi writers italiani

Dopo i recenti dissensi cittadini, in particolare ricordiamo quello del GAR che in Via Crociferi aveva posizionato, lo scorso mese, un grande "NO" rosso in segno di protesta per il degrado dei beni culturali catanesi, il Comune di Catania e l’Ance in accordo hanno iniziato oggi a ripulire i muri e i monumenti della storica via cittadina,  dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco e simbolo del barocco cittadino. 

Gli interventi, realizzati a costo zero per Comune, sono frutto di un progetto condiviso con l’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili della provincia di Catania, e la Soprintendenza ai Beni Culturali e Architettonici che lo ha approvato in tempi rapidissimi.

Il sindaco Raffaele Stancanelli ha assistito stamattina all’avvio dei lavori di ripristino a cui erano anche  presenti il vicesindaco Luigi Arcidiacono, L’assessore alla Polizia Urbana Massimo Pesce, il presidente della commissione consiliare Cultura Manlio Messina, il direttore generale del Comune Maurizio Lanza, il ragioniere generale Giorgio Santonocito, il presidente Ance  Andrea Vecchio el’architetto Donatella Aprine per la Soprintendenza ai Beni Culturali e Architettonici.

Facciamo un appello ai nostri giovani – ha detto il Sindaco - perché siano rispettosi di questo patrimonio. Ne godano la bellezza ma lo custodiscano gelosamente poiché rappresenta una delle attrattive turistiche più conosciute di Catania grazie all’Ance lo stiamo recuperando dal degrado in cui era precipitato. Stiamo anche provvedendo, con le risorse del Pon sicurezza ad installare in città 170 telecamere che rilevano eventuali anomalie e vandalismi”.

Domenica 18 dicembre- ha detto Andrea Vecchio- festeggeremo la riapertura del sito invitando proprio i più giovani a cui idealmente ne affideremo la custodia insieme alla nuova illuminazione curata dal Comune”.
I lavori saranno realizzati con macchine sofisticate che garantiscono la salvaguardia delle architetture  e dureranno circa 20 giorni.

“Questo accordo tra Ance e Comune – ha continuato Vecchio- dimostra come sia possibile, per gli imprenditori,  “dialogare” efficacemente con le istituzioni, come dimostrato dall’amministrazione comunale e dalla Soprintendenza  a tutto vantaggio della collettività”.

Insieme al controllo effettuato con le telecamere- ha detto l’assessore Massimo Pesce- sarà incrementato il servizio di vigilanza dei vigili urbani per impedire insieme ai vandalismi la presenza di autoveicoli”.

Alla festa di riapertura saranno presenti due famosi writers italiani i quali spiegheranno con l’ausilio di pannelli mobili, le tecniche artistiche e gli scopi di questo tipo d’arte che certamente non è finalizzata a deturpare le bellezze architettoniche. Quei pannelli mobili circoleranno, durante il periodo natalizio, nei vari quartieri della città.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento