Via D'Amico, controllata associazione culturale dedita al gioco d'azzardo

Dentro il Club Amico sono stati scoperti e sequestrati amministrativamente ben 8 apparecchi elettronici da gioco. Sono stati elevati 9 verbali d'illecito amministrativo per un ammontare di 25 mila euro

Ieri mattina, è stata controllata una “associazione culturale” denominata Club Amico con sede in via D’amico, all’interno della quale sono stati scoperti e sequestrati amministrativamente ben 8 apparecchi elettronici da gioco (cosiddette slot machine).

Sono stati, quindi, elevati 9 verbali d’illecito amministrativo per un ammontare di euro 25.032,00 poiché il “presidente dell’associazione” in questione non era in possesso delle autorizzazioni necessarie.

Tirando le somme dell’attività di contrasto condotta dalla Divisione di Polizia Amministrativa, finora sono stati elevati verbali per un importo complessivo di 450 mila euro nonché sequestrati 186 apparecchi elettronici da gioco. Denunciati penalmente i gestori di 63 “agenzie di scommettitori esteri” con sedi nella provincia etnea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento