Via Gabriele D'Annunzio, rapina ad un autotrasportatore: un arresto

Massimo Faro, 44 anni, con l'aiuto di un complice ha aggredito un autotrasportatore di tabacchi, all'altezza di largo Pascoli, sottraendogli alcuni colli di merce, per per un valore di circa 10.700 euro

Massimo Faro, 44 anni, è stato arrestato dalla polizia etnea per aver rapinato ieri, insieme ad un complice, un autotrasportatore di tabacchi in via Gabriele D'Annunzio. La vittima, all'altezza di largo Giovanni Pascoli, stava scaricando la merce quando è stata aggredita. I due malviventi gli hanno sottratto sette colli di merce,  per un valore di circa 10.700 euro, che dopo hanno caricato su una Nissan Micra.

Gli investigatori dopo aver sentito l'autotrasportatore, hanno ritrovato l'auto usata per compiere la rapina e grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza hanno individuato Faro alla guida del mezzo, per poi bloccarlo nelle vicinanze, il complice invece è riuscito a scappare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La merce rubata è stata ritrovata in uno stabile nella disponibilità dell'uomo insieme ad un carrellino ed ad una tuta da ginnastica nera,che sarebbe stata utilizzata da uno dei rapinatori. Faro è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento