Via Dottor Consoli: ufficio postale nel caos, gravi i disagi per gli utenti

Code infinite per svolgere poche e semplici operazioni e nessuna traccia di elimina-code è questa la situazione per gli utenti dell'ufficio postale di via Dottor Consoli

Pesanti i disagi di oggi all'ufficio postale di via Dottor Consoli a causa della chiusura di tre sportelli su quattro, della totale mancanza della macchinetta elimina code e dei problemi alla rete interna per pagare i bollettini.

Denuncia la situazione Davide Ruffino, segretario del circolo “Centro Storico” del Partito Democratico - ogni giorno ci arrivano lamentele e proteste per le code infinite causate dal gran numero di sportelli che rimangono quotidianamente chiusi, o per mancanza di personale oppure perché utilizzati per lavori interni. La macchinetta elimina-code viene richiesta a gran voce da anni – continua Ruffinoe questo causa uno spettacolo indegno che si verifica ogni giorno, con infinite discussioni per capire chi è il primo e chi viene dopo, fogli di carta di fortuna dove si è costretti a scrivere il proprio nome e cognome, in spregio ad ogni normativa sulla privacy. Un modo d'agire che crea moltissima confusione oltre che frequenti liti tra gli utenti".

L'ufficio comunicazione territoriale di Poste Italiane risponde ai cittadini che  "l'elimina code è un complesso software che viene collocato in uffici postali con un traffico di utenti elevato e costante, ma in via Dottor Consoli i picchi di traffico si verificano solo durante i primi giorni del mese per via del pagamento delle pensioni. Una situazione che si regolarizzerà presto con il pagamento elettronico previsto dal Governo Monti. Quindi installare il software sarebbe inutile e potrebbe anche causare rallentamenti nei giorni in cui non c'è confusione. Il problema alla rete  è causato dal maltempo di questi giorni, e la chiusura di stamattina di alcuni sportelli è determinata da un'assenza improvvisa per malattia: la sostituzione arriverà entro 24 ore".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento