Via Etnea: precari della scuola protestano davanti sede dell'Ars

In via Etnea davanti la sede dell'Ars a Catania, in occasione della conferenza stampa di apertura ufficiale della campagna elettorale, i precari catanesi hanno atteso l'arrivo di Musumeci e gli hanno posto domande sul loro futuro

Questa mattina, ad attendere Nello Musumeci - candidato alla presidenza della Regione siciliana per La Destra, Pid e Pdl- c'era un gruppo di precari della scuola. In via Etnea davanti la sede dell'Ars a Catania, in occasione della conferenza stampa di apertura ufficiale della campagna elettorale, i precari catanesi hanno atteso l'arrivo di Musumeci e gli hanno posto domande sul loro futuro.

Dopo, infatti, l'uragano che si è abbattuto sulla scuola statale negli ultimi cinque anni provocando la perdita di 150mila posti di lavoro, la Rete precari scuola Sicilia continua a manifestare il proprio dissenso per il concorso bandito dal Governo.

"Le politiche attuali - dichiarano - tendono a dequalificare il sistema scolastico statale ed a penalizzare, ancora una volta, il personale precario tramite la riconversione dei soprannumerari su sostegno, la mancata assunzione del personale Ata e il mancato pagamento delle ferie maturate e non godute sancite dalla Costituzione".

"E' un concorso truffa sia per il lavoro sia per la scuola pubblica che è un bene comune", dichiara Lucia insegnante precaria ormai da 10 anni. " Chiediamo che i posti di lavoro vengano preservati e venga garantito di fatto l’incarico", commenta un altro docente precario della provincia etnea. All'arrivo di Musumeci, tante le domande poste sul loro futuro e poche le risposte ricevute. Musumeci, infatti, ha dichiarato ai presenti " di non voler fare promesse". Se verrà eletto " il giorno dopo ci incontreremo per risolvere tutte le questioni. Non sono un imbonitore- risponde Musumeci-. Ma il 29 ottobre, se sarò eletto, mi metterò a vostra disposizione”.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo decreto: che cosa chiude e cosa resta aperto a Catania

  • Coronavirus, in Sicilia 936 persone attualmente positive: a Catania sono 288

  • Coronavirus, aumentano anche le vittime a Catania: morto 84enne

  • Coronavirus, tre guariti all'ospedale Garibaldi curati con farmaco sperimentale

  • Positiva al Covid-19, prende due aerei e a Catania un taxi: adesso è ricoverata

  • Coronavirus, azienda catanese lancia mascherine in silicone con stampa 3D

Torna su
CataniaToday è in caricamento