Via Etnea, protesta forestali: sindacalisti si incatenano al portone della sede

Migliaia di lavoratori attendono ancora il pagamento delle spettanze di giugno e i sindacalisti sostengono che il ritardo "non è dovuto alla mancanza di fondi ma a problemi burocratici che sono stati affrontati in maniera inadeguata"

I segretari provinciali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil Pietro Di Paola, Alfio Mannino e Nino Marino e altri sindacalisti si sono incatenati al portone della sede dell'Azienda regionale delle Foreste in via Etnea.

Protestano per "la condizione di grave incertezza e di precarietà economica dei lavoratori forestali" e assicurano: "Andremo via solo quando avremo finalmente certezza dell'individuazione di soluzioni concrete alla vertenza".

Migliaia di lavoratori attendono ancora il pagamento delle spettanze di giugno e i sindacalisti sostengono che il ritardo "non e' dovuto alla mancanza di fondi ma a una molteplice serie di problemi burocratici che sono stati affrontati in maniera inadeguata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento