Anche a Catania nasce "Luogo Neutro": al centro i diritti dei bambini

Ieri a Catania, in via Fiorita è stato inaugurato il secondo "Luogo Neutro" della città. Anna De Luca, referente del progetto per Cooperativa Prospettiva, ci ha spiegato come funziona e di cosa si tratta

È possibile tutelare i figli dal dolore di un divorzio? Questa è la sfida lanciata a Catania da “Luogo Neutro”, uno spazio realizzato dall’assessorato catanese alla famiglia e ai servizi sociali che ha l’obiettivo di mantenere e proteggere la relazione tra genitori e figli in situazioni di particolare conflitto. Lo spazio, secondo in città insieme a quello già presente nel quartiere di Monte Po, è stato inaugurato ieri in via Fiorita a San Nullo dall’assessore alla famiglia e ai servizi sociali Giuseppe Lombardo e sarà gestito per i prossimi 17 mesi dall’Ati “Marianella Garcia – Prospettiva”.

Cos'è un "Luogo Neutro"

“Luogo neutro è uno spazio protetto - afferma ai microfoni di Catania Today Anna De Luca, referente del progetto per cooperativa Prospettiva - utilissimo per gestire gli incontri tra minori e genitori e salvaguardare le relazioni e i legami, andando oltre la crisi che il nucleo familiare sta attraversando”.

A chi è rivolto 

“Accedono al servizio i bambini affidati ad uno solo dei genitori o a un’altra famiglia e che vivono in situazioni di maltrattamento o grave trascuratezza – continua Anna De Luca – su segnalazione del tribunale per i minorenni o del tribunale ordinario, per monitorare la qualità dei rapporti tra il minore e i genitori stessi. Arrivano famiglie con grandi sofferenze, rancori, dolori profondi e spesso i bambini diventano oggetto di ricatti e contese. Gli incontri si svolgono alla presenza di educatori specializzati, assistenti sociali e psicologi, con una frequenza settimanale, per osservare le modalità di relazione tra genitori e figli. Gli interventi si focalizzano sui minori, per dare voce al disagio, alla sofferenza generata dai conflitti familiari e per consentire ai bambini di sperimentare un modo sano di essere figli, all’interno di una relazione tutelata”.

“Dando risposta ad un bisogno già emerso chiaramente sul territorio catanese – conclude Anna De Luca - 'Luogo Neutro' da marzo a settembre, nelle due sedi cittadine, ha già sostenuto 30 nuclei familiari e 41 minori. Gli incontri sono video e audio registrati per consentire anche al tribunale di richiedere le immagini nel caso in cui fosse necessario e per permettere agli operatori, incontro dopo incontro di monitorare le interazioni tra genitori e figli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento