Nascondeva la droga in un'intercapedine della cucina: arrestato

I carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione del giovane catanese dove hanno trovato 700 grammi di marijuana ed alcuni di cocaina

La scorsa notte i carabinieri hanno arrestato il 24enne Giuseppe Santoro,  ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. A conclusione di una breve, ma proficua attività investigativa gli uomini dell’arma hanno fatto irruzione nell’abitazione del giovane catanese dove,hanno trovato e sequestrato: 700 grammi di marijuana, alcuni grammi di cocaina, due bilancini elettronici di precisione e del materiale comunemente utilizzato per il confezionamento degli stupefacenti.

Per evitare eventuali perquisizioni delle forze dell’ordine il pusher aveva creato ad arte un nascondiglio sfruttando una intercapedine in cucina. La droga ed il materiale sono stati sequestrati mentre l’arrestato è stato associato al carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento