Via Garibaldi, rapina in gioielleria: ladri a viso scoperto scappano indisturbati

I ladri, una volta entrati, hanno minacciato la signora e hanno rubato tutto dandosi alla fuga inosservati. Hanno fatto un grave danno perchè, in vista delle feste natalizie, i proprietari avevano lasciato tutti i preziosi fuori dalla cassaforte

Una gioielleria costretta a chiudere a causa di una rapina. E' successo ieri, alle 17.30, in via Garibaldi di fronte la Chiesa di Santa Chiara e via Transito. La gioielleria "Le Torri d'oro" di Tania e Francesco Torrisi è stata presa d'assalto da due rapinatori che hanno agito a viso scoperto e quando la proprietaria non c'era perchè era andata dal medico. A sostituirla, dentro il negozio, c'era la madre.

I ladri, una volta entrati, hanno minacciato la signora e hanno rubato tutto fuggendo, poi, inosservati. Hanno fatto un grave danno perchè, in vista delle feste natalizie, i proprietari avevano lasciato tutti i preziosi fuori dalla cassaforte. Il danno, quindi, ammonta a 15 mila euro per il furto di anelli, orecchini, collanine e ciondoli d'oro e a 150 mila euro per i brillanti.

La proprietaria rientrata ha chiuso subito la gioielleria e ha polemizzato sulla chiusura del centro storico che ha provocato un deserto nella zona, buttando i commercianti nella disperazione e in preda alle continue rapine.

I carabinieri sperano che le telecamere della zona abbiano ripreso i malviventi e contano nel riconoscimento da parte della vittima mostrando le foto dei pregiudicati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento