Via Leucatia, cade un albero all'interno della scuola Italo Calvino

Nel plesso scolastico di via Leucatia 141 le forti raffiche di vento hanno divelto un arbusto molto alto che è poi precipitato sulla strada bloccando la circolazione

Tanti i disagi causati dal vento anche nella seconda municipalità. In particolare in via Leucatia 141, nel plesso scolastisco dell'istituto comprensivo "Italo Calvino" un albero stanotte è caduto a causa delle forti raffiche ed è precipitato prima sulla recinzione della scuola e poi sulla strada, bloccandone la circolazione. Anche in piazza I Vicere un pino ha subìto la furia del vento e in via Concetto Marchesi un grosso ramo è caduto su due auto parcheggiate.

"Sia io che il dirigente della scuola 'Italo Calvino' Salvatore Impellizzeri abbiamo più volte segnalato il problema degli alberi - afferma il consigliere della seconda municipalità Vincenzo Crimi - e ci era stato assicurato che la potatura sarebbe avvenuta a breve. Invece stanotte si è verificato questo enorme danno, per fortuna in un momento di vacanze natalizie, durante il quale la scuola è chiusa. All'interno del cortile ci sono altri rami potenziamente pericolosi per la sicurezza pubblica, che dovrebbe essere maggiormente garantita all'interno di un edificio scolastico".

"Attualmente - conclude il consigliere Crimi - il personale del Comune sta provvedendo a risolvere il problema, ma richiedo ancora una volta, a gran voce, un intervento di potatura degli alberi ad alto fusto, privilegiando gli spazi relativi ai plessi scolastici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento