Ancora disagi in Via Liguria, ramo cade su auto: nessun ferito

Circa un mese fa sono partiti i lavori di potatura disposti dall'amministrazione. "Non sono ancora stati completati e il rischio sicurezza non è scongiurato" denuncia il consigliere Salvo Anastasi

Si registrano ancora disagi in via Liguria. Nella giornata di ieri, infatti, un ramo è caduto da uno degli alberi presenti in zona, arrivando a colpire un auto ferma in sosta. E' quanto segnala il consigliere Salvo Anastasi della quinta circoscrizione. Nessun ferito per fortuna.

Circa un mese fa sono partiti i lavori da parte dell'amministrazione per ripulire via Liguria dagli alberi secolari. Un intervento atteso da anni, come ha spiegato lo stesso presidente della quinta circoscrizione Orazio Serrano.

via-liguria-cade-ramo-2L'episodio di ieri riaccende intanto i riflettori sul rischio sicurezza. A sollevare perplessità sulle modalità di intervento è il consigliere Anastasi: "Su segnalazione del presidente Orazio Tasco del comitato spontaneo Rione Carcaci siamo venuti a conoscenza della caduta di un ramo di un albero. I lavori iniziati un mese fa, dovevano finire in 10 giorni, ma in pratica non sono stati ancora completati"

"Destano perplessità anche le modalità di intervento della multiservizi - conclude il consigliere della quinta circoscrizione - e il fatto accaduto nella giornata di ieri denota il menefreghismo da parte dell'amministrazione, dato che non sono ancora stati rispettati i tempi di intervento prefissati"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento