Via Luigi Sturzo, prostitute nigeriane fermate dalla polizia

Alla vista degli agenti delle volanti le donne hanno provato a scappare, ma sono state bloccate per poi essere rilasciate

Foto archivio

Gli agenti delle volanti, hanno effettuato nel centro storico di Catania un servizio mirato al contrasto del fenomeno della prostituzione. I poliziotti sono intervenuti in via Luigi Sturzo dove era stata segnalata la presenza di alcune cittadine extracomunitarie dedite alla prostituzione su strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla vista degli agenti le donne, hanno cercato di eludere il controllo scappando, ma sono state prontamente bloccate ed accompagnate in  Questura. Dopo le incombenze di rito, le prostitute utte cittadine di nazionalità nigeriana, sono state rilasciate in quanto in regola con il permesso di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento