Via Palermo, tenta il furto e aggredisce il proprietario dell'auto: arrestato

Accusato un 50enne catanese che avrebbe tentato di derubare l'auto di un medico dell'ospedale Garibaldi. Secondo la ricostruzione degli agenti la vittima del tentato furto, ultimato l'orario lavorativo in ospedale, avrebbe notato il malvivente intento a forzare la portiera e avrebbe in seguito subito un tentativo di aggressione

Tentata rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale. Queste le accuse per un 50enne catanese che avrebbe tentato di derubare l'auto un medico dell’ospedale Garibaldi. Secondo la ricostruzione degli agenti la vittima del tentato furto, ultimato l’orario lavorativo in ospedale, avrebbe notato mentre si dirigeva verso la propria autovettura Opel Meriva parcheggiata in via Palermo l’uomo intento a forzare la portiera della propria auto.

Nella circostanza la vittima avrebbe subito telefonato 112 riferendo ai carabinieri del furto in atto, ma il ladro in questo frangente, dopo essersi accorto di esser stato scoperto, avrebbe aggredito il proprietario del mezzo. Una gazzella dell’arma, che gravitava in zona, è immediatamente intervenuta sul posto e ha bloccato il malvivente, che ha opposto un’energica resistenza ai militari al fine di sottrarsi all’arresto.

L’arrestato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento