Cronaca

Via Paolo Loiy, tenta di sfuggire all'alt dei carabinieri: arrestato

Il congegno elettronico viene utilizzato per sostituire “l'immobilizer”, sistema di antifurto ormai di serie in tutte le nuove vetture che impedisce l’avviamento del motore in assenza della chiave, evitando che l’auto venga avviata semplicemente "collegando i fili"

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Catania hanno arrestato F.S., 60enne, catanese. Stamani, una gazzella, durante un servizio di controllo della circolazione stradale, in via Paolo Loiy, ha intimato l’alt all’uomo mentre era alla guida di una Nissan Micra ma, invece di ottemperare all’alt, prima rallentava e poi accelerava la sua corsa tentando la fuga.

Ne  scaturiva così un breve  inseguimento alla fine del quale il fuggitivo veniva bloccato e trovato in possesso di una centralina elettronica di autovettura alterata, che solitamente viene utilizzata  per il furto di autoveicoli. 

Il congegno elettronico viene utilizzato per sostituire “l'immobilizer”, sistema di antifurto ormai di serie in tutte le nuove vetture che impedisce l’avviamento del  motore in assenza della chiave, evitando  che l’auto venga avviata semplicemente “collegando i fili”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Paolo Loiy, tenta di sfuggire all'alt dei carabinieri: arrestato

CataniaToday è in caricamento