Via Passo Gravina, zona ex ponte Gioeni: "fiume in piena" in caso di pioggia

La redazione di CataniaToday ha ricevuto segnalazioni da lettori, i quali hanno descritto l'acqua piovana di via Passo Gravina come un vero e proprio "fiume in piena". Il consiglio della terza circoscrizione ha inoltrato la segnalazione del problema, ma regna l'incertezza sui tempi di intervento

A poco più di un mese dall'ultima precipitazione che ha colpito la città, restano vive le immagini delle strade di Catania in preda al dilagare della pioggia. Tra queste, una che ha parecchio destato preoccupazione è la via passo Gravina, in particolare all'altezza dell'ex ponte Gioeni. La redazione di CataniaToday ha infatti ricevuto alcune segnalazioni da lettori, i quali hanno descritto l'acqua piovana di via Passo Gravina come un vero e proprio "fiume in piena".

Un problema evidente, tanto che lo stesso consiglio della terza circoscrizione ha dovuto prenderne atto, sollevando la problematica all'amministrazione centrale, dopo le continue segnalazioni avanzate dai cittadini. Il consigliere Antonio Fusco, il quale abita in zona e vive in prima persona il problema, sia da cittadino, che da uomo delle istituzioni, spiega la scenario in caso di pioggia: "La situazione che si viene a creare in via Passo Gravina in caso di precipitazioni è pericolosa per tutti i cittadini". Fusco utilizza poi lo stesso termine adottato dai nostri lettori, definendo così l'acqua piovana che imperversa lungo la via: "Assistiamo alla formazione di un vero e proprio fiume, segno questo che la strada mostra carenze strutturali e non è pronta ad assicurare la sicurezza durante fenomeni piovosi rilevanti".

Le soluzioni spettano ai tecnici del comune, come spiega lo stesso Fusco, ma il consiglio della terza circoscrizione ha già inoltrato la segnalazione del problema all'amministrazione centrale, immediatamente dopo la scorsa precipitazione: "L'amministrazione deve rispondere velocemente - aggiunge Fusco - per evitare che questa segnalazione possa trasformarsi in uno o più incidenti seri a carico dei cittadini. L'intervento dei tecnici deve essere mirato al fine di trovare la soluzione migliore per arginare e ridurre la pericolosità del tratto in questione".

Sui tempi di intervento regna ancora l'incertezza. "Non c'è al momento alcuna tempistica concreta, il lavoro da compiere richiede comunque tempi non brevi" conclude Fusco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento