Emergenza amianto in via Pietro Mascagni, ma "la ditta è in ferie"

"Vorrei capire se è ammissibile che una ditta che si occupa di un servizio così delicato possa andare in ferie e lasciare una città allo sbando" afferma Andrea Cardello, vice presidente della seconda circoscrizione

Da oltre 15 giorni in via Pietro Mascagni sono state abbandonate delle lastre di amianto, in mezzo ad altri rifiuti. Si tratta di eternit in pessime condizioni gettato nel bel mezzo di una strada piuttosto trafficata. Il pericolo che la polvere tossica possa sprigionarsi nell'aria mettendo a rischio la salute pubblica è piuttosto alto.

"Già 15 giorni fa ho segnalato agli uffici competenti la presenza di queste pericolose lastre - afferma Andrea Cardello, presidente della seconda municipalità - ma mi è stato detto che la ditta che se ne occupa è in ferie e ricomincerà a lavorare il primo settembre".

Dopo un ulteriore sollecito la zona dove si trova l'amianto è stata semplicemente recintata, con un indicazione che riporta "area in attesa di bonifica" , ma le lastre sono ancora sotto il sole, senza neanche esser state impacchettate e sigillate come previsto dalla legge per questo genere di rifiuti.

La risposta della ditta

2017-08-28-PHOTO-00000003-2

" Tutto questo è inamissibile, i catanesi  non possono più pagare le colpe di una cattiva organizzazione degli uffici comunali. Chiedo che  - conclude il vice presidente Cardello - venga convocato un tavolo tecnico per capire se sia ammissibile che una ditta pagata per dare un servizio così delicato possa andare in ferie lasciando la città allo sbando. I cittadini prima di tutto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento