rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Fratelli spacciatori in manette, familiari tentano di farli evadere dalla caserma

Hanno tentato di aprire le portiere dell'auto dei carabinieri per permettere la fuga dei familiari arrestati e sono stati ammanettati a loro volta

Ha dell'assurdo l'arresto di due spacciatori  e dei loro familiari, eseguito questa mattina dai carabinieri. Salvatore e Antonio Lombardo, vendevano droga in via Plebiscito dividendosi i compiti della vendita, tra casa e marciapiede.

Il primo era ai domiciliari e si limitava a calare le dosi dal balcone, dandole poi al fratello per la consegna ai clienti. Una pattuglia li ha inseguiti tra le vie del quartiere mentre il pusher di strada cercava di fuggire a piedi, con addosso 10 grammi di marijuana.

Prelevato anche il fratello ai domiciliari, la pattuglia, è poi andata nella caserma di Piazza Dante, ma si è trovata davanti la sorella ed il figlio di quest’ultima.  Questi hanno poi tentato di aprire le portiere dell'auto dei carabinieri per permettere la fuga dei familiari arrestati e sono stati ammanettati a loro volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli spacciatori in manette, familiari tentano di farli evadere dalla caserma

CataniaToday è in caricamento