menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Santa Filomena, da polo enogastronomico a "nuovissimo parcheggio"?

E' la polemica lanciata da alcuni esercenti che hanno reso questa viuzza - incastonata nel centro storico di Catania- una vera attrazione per la movida catanese e "buongustaia". La lamentela riguarda le autorizzazioni per il posizionamento di tavoli e sedie

Passano gli anni, si susseguono le amministrazioni. Ma i paradossi di Catania rimangono sempre gli stessi. "Così come capitato lo scorso anno, con la querelle che si risolse grazie all'insurrezione di centinaia di catanesi indignati che reclamarono con il sindaco Stancanelli, anche quest'anno, con la nuova amministrazione Bianco, le buone abitudini non si scordano". Il riferimento è a quella viuzza stretta con tanti localini che si chiama via Santa Filomena, traversa di via Umberto, a pochi passi da via Etnea, da anni polo enogastronomico e luogo d’incontro di giovani, adulti e meta prediletta dai turisti.

La lamentela riguarda le autorizzazioni per il posizionamento di tavoli e sedie. A spiegarci il problema è Andrea Graziano, imprenditore nel settore della ristorazione che vanta il merito di aver catalizzato la movida catanese e "buongustaia" in questa piccola via quasi nascosta nel centro storico di Catania. 

"L''ufficio Sviluppo Attività Produttive è letteralmente in tilt - spiega Graziano - imbrigliato nella sua stessa burocrazia, non riesce a rilasciare le autorizzazioni per il posizionamento di tavoli e sedie, necessarie per poter offrire il servizio all'aperto delle attività commerciali della Via Filomena. Queste autorizzazioni sono da anni sempre uguali e necessitano solo di una firma che le rinnovi".

L'appello alle istituzioni parte da Facebook. "Grazie alla solita superficialità,- si legge in una nota- che caratterizza la nostrana burocrazia, i locali della Via perdono clientela e incassi, in un periodo di certo non roseo per il commercio cittadino: così si affossano gli imprenditori che tra mille difficoltà cercano di portare avanti le loro attività. L'assessore Mazzola, impegnatissima in altre problematiche sicuramente altrettanto importanti, non ha tempo di occuparsi della questione, ma il commercio non può aspettare e come al solito non riusciamo ad essere competitivi rimanendo vittima dell'autolesionismo che da sempre caratterizza la nostra terra. Intanto la Via Santa Filomena diventata ormai indiscusso polo enogastronomico e turistico della città, lascia spazio al nuovissimo Parcheggio Santa Filomena".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento