menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Sassari, donna con il volto sanguinante vittima di uno scippo: un arresto

Due giovani vestiti di nero, ha riferito la donna, di cui non era in grado di fornire ulteriori descrizioni, per impossessarsi della borsa che teneva a tracolla l'avrebbero strattonata e scaraventata in terra, facendole battere violentemente la faccia sul marciapiede. Uno dei rapinatori è stato fermato in via Vincenzo Giuffrida

Trovata una donna con il volto sanguinante in via Sassari. Due giovani vestiti di nero, ha riferito la donna, di cui non era in grado di fornire ulteriori descrizioni, per impossessarsi della borsa che teneva a tracolla l’avrebbero strattonata e scaraventata in terra, facendole battere violentemente la faccia sul marciapiede. Gli agenti di una volante sono intervenuti alle 17.30 di ieri in via Vincenzo Giuffrida, all’angolo con via Sanzio, richiesti dal vigile urbano che aveva appena rincorso e bloccato un giovane inseguito da un passante che lo accusava di essere autore di un scippo.

Dopo aver preso in consegna il fermato, accertando altresì la presenza della donna nella vicina via Sassari, gli agenti della volante hanno interrogato l’uomo che ha ammesso le proprie responsabilità, confessando agli agenti di essere uno dei due autori dello scippo che, per modalità e conseguenze, si era tramutato in rapina.

E' immediatamente così scattato l'arresto per il pregiudicato di Castel di Judica M. D.,1983, resosi responsabile di concorso in rapina aggravata. Nel contempo, altri agenti a seguito di una ricognizione hanno rinvenuto la borsa con il suo contenuto, riconsegnata alla vittima, la quale, frattanto, era stata trasportata al Pronto Soccorso dove le è stato diagnosticato un trauma facciale, con rottura del setto nasale ed abrasioni sparse al volto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento