Via Villa Flaminia invasa dai rifiuti: scatta l'ultimatum per il comune di Misterbianco

La strada ricade per metà nel comune di Catania, San Giovanni Galermo, e metà nel comune di Misterbianco. Il vicepresidente della quarta municipalità etnea, Giuseppe Zingale, ha lanciato circa una settimana fa un sollecito per la pulizia del tratto di appartenenza all'ente confinante: "I rifiuti ci sono ancora"

E’ arrivato l’ultimatum per via Villa Flaminia. La strada, letteralmente invasa dai rifiuti, alcuni tossici, ricade per metà nel comune di Catania, San Giovanni Galermo, e metà nel comune di Misterbianco. Il vicepresidente della quarta municipalità etnea, Giuseppe Zingale, ha lanciato circa una settimana fa l’appello al comune di Misterbianco per sollecitare la pulizia del tratto di strada di appartenenza: “Sono quasi passati i 7 giorni di scadenza dal mio appello - dichiara Zingale – e ancora i rifiuti non sono stati rimossi. Il sottoscritto e i membri della quarta circoscrizione, scaduta la data, porteremo i rifiuti in consiglio comunale a Miserbianco”.

Una protesta simbolica quella annunciata, spiega Zingale, “portata avanti perché l’ente di Misterbianco, confinante al nostro, non si occupa della pulizia relativamente alla propria zona di appartenenza”. “Il Comune di Catania invece – spiega ancora il vicepresidente – provvede a volte alla pulizia dell’intera strada”.

Mentre l’intervento di pulizia continua ad essere complicato, con i due comuni che faticano a trovare un’intesa su confini e zone di appartenenza, i rifiuti continuano a crescere e invadere la zona. Il problema principale, che rende ancora più intricata la situazione, sarebbe da ricercare nei tanti pendolari provenienti dai paesi etnei: via Villa Flaminia, infatti, è una zona di passaggio e spesso diventa terreno fertile per gettare rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento