Via Vincenzo Giuffrida, sequestrate 21 armi: tra queste 3 pistole del 1890

Le armi si trovavano in un ripostiglio di facile apertura e non in strutture blindate così come previsto dalla legge

Nei giorni scorsi, i poliziotti del Commissariato Borgo-Ognina hanno effettuato alcuni controlli finalizzati a prevenire e reprimere i reati in materia di armi e munizioni e a verificare la sussistenza dei requisiti soggettivi dei detentori di armi con particolare riferimento al possesso del certificato medico attestante le condizioni psico-fisiche.

Tra questi spicca il controllo effettuato in via Vincenzo Giuffrida, quartiere Borgo-Sanzio, a seguito del quale sono state rinvenute 21 armi tra cui fucili e pistole e 34 munizioni calibro 38. Il proprietario, che le aveva ricevute in eredità dal defunto padre, non ha mai effettuato alcuna comunicazione all’autorità di polizia e, pertanto, sino ad oggi le ha detenute senza titolo e senza il possesso della documentazione sanitari attestante l’idoneità psico-fisica.

Per tali motivi i poliziotti hanno proceduto al sequestro penale delle 21 armi, tra cui 5 fucili da caccia, una carabina semiautomatica, 13 pistole e 3 armi antiche ad avancarica antecedenti al 1890, e l’uomo è stato indagato in stato di libertà per omessa denuncia di detenzione armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli oggetti, inoltre, non erano custoditi in luogo idoneo, quale potrebbe essere un armadio blindato, ma si trovavano all’interno di uno stanzino di facile apertura e, nello specifico, le rivoltelle erano accatastate all’interno di una cassa di legno unitamente alle munizioni e i fucili erano riposti per terra all’interno delle rispettive custodie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento