Via Vittorio Emanuele, micro-discariche davanti ad una scuola

"Le scuole sono un punto di riferimento fondamentale per i piccoli cittadini, il luogo dove iniziano a rapportarsi con il mondo esterno", dichiara Alice Valenti del Movimento civico Partecipa

Immagini che ritraggono una delle vie più importanti della città, via Vittorio Emanuele, ad angolo con via Orfanotrofio, inondata dai rifiuti, strada frequentata da tantissimi bambini, accanto a una scuola privata per l'infanzia.

"Le scuole sono un punto di riferimento fondamentale per i piccoli cittadini, il luogo dove iniziano a rapportarsi con il mondo esterno, con la società civile", dichiara Alice Valenti rappresentante del Movimento civico Partecipa. "La presenza delle microdiscariche all’ingresso di questi luoghi - continua - non è semplicemente una questione di decoro. È un invito sotteso ad agire analogamente rispetto alle cose ed anche alle persone, una inquietante prospettiva sul futuro, un segno violento e quotidiano del disinteresse che la comunità ha verso di loro".

Il Movimento civico, infatti, denuncia lo squallore e il degrado delle microdiscariche in centro, ancora più gravi se invadono strade che dovrebbero essere tutelate e curate, impegnandosi a ripristinare i disagi che sembrano essere ai margini delle priorità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento