Caos per i cantieri della fibra ottica, Sofia chiede piano traffico alternativo

Per Sofia serve"un progetto che preveda una mobilità alternativa in caso di emergenze ed eviti il blocco del flusso veicolare per oltre mezza giornata"

I disagi ed i problemi al traffico, legati ai lavori per riparare il danno nelle tubatura del viale Bolano, hanno reso la vita difficile ai residenti della zona. L’intervento dei vigili del fuoco, degli operai e del personale dell’Asec ha evitato drammatiche conseguenze per migliaia di pendolari ma secondo il componente della commissione alla Viabilità Carmelo Sofia, serve subito un piano alternativo del traffico veicolare.

"Un progetto che preveda una mobilità alternativa in caso di emergenze ed eviti il blocco del flusso veicolare per oltre mezza giornata. Ieri mattina, durante l’ora di punta, si è assistito a vere e proprie scene di panico collettivo con lunghe code che hanno mandato in tilt la mobilità tra via Sebastiano Catania e via San Nullo. I cantieri per la posa della fibra e certi comportamenti incoscienti da parte dei soliti incivili hanno causato incidenti e rallentamenti che hanno messo in ginocchio i territori di Cibali e San Nullo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Occorre programmazione- dichiara il componente della commissione alla Viabilità Francesco Saglimbene- ma soprattutto una mappatura completa delle tubature situate nel sottosuolo. La circonvallazione è la strada più trafficata di Catania e chiuderla, anche per poche ore, vuole dire bloccare il traffico per chilometri. Ecco perché è nostra intenzione, nelle prossime settimane, convocare un tavolo tecnico con tutti i soggetti interessati e attivare una sequenza di piani del traffico alternativi che, con l’impiego di agenti e segnaletica stradale specifica, in caso di pericoli o emergenze possano ridurre tempestivamente al minimo i disagi legati alla chiusura di una carreggiata nelle zone comprese tra Cibali e San Nullo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento