menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viabilità nel calatino, Saitta (M5S): "Si intervenga con urgenza sulla strada provinciale 29"

Il deputato pentastellato ha chiesto un intervento sulla strada che, a seguito dei lavori di riqualificazione della provinciale 16, è divenuta snodo fondamentale per l’ospedale di Lentini e l’autostrada Catania-Siracusa

Il deputato alla Camera del Movimento Cinque Stelle Eugenio Saitta ha scritto una nota indirizzata al Presidente della Regione Siciliana, all’Assessore regionale ai Trasporti, al Prefetto aretuseo e al Commissario del Libero Consorzio per chiedere interventi immediati sulla strada provinciale 29 che, specie alla luce dell’inizio della stagione autunnale, mette in pericolo l’incolumità degli automobilisti e motociclisti a causa delle condizioni di degrado.

“Ho chiesto al presidente Musumeci e all’assessore Falcone – spiega il deputato del Movimento – un intervento immediato perché I cittadini non possono circolare su strade da terzo mondo e che mettono a rischio la sicurezza. La strada provinciale 29, a causa della chiusura per i lavori di riqualificazione della provinciale 16, è divenuta ancora di più uno snodo fondamentale per raggiungere in breve tempo l’ospedale di Lentini e l’autostrada Catania-Siracusa ma è ridotta a una mulattiera”.

“Difatti la strada attualmente versa in uno stato di completo abbandono, presenta numerosi avvallamenti, cedimenti laterali della carreggiata, rimaneggiamento dell’asfalto, l’assenza in alcuni tratti dei guard rail, sterpaglie che ostacolano la visibilità della strada. E ricordo che si tratta di un percorso attraversato quotidianamente da migliaia di persone, compresi gli utenti dell'Ospedale di Lentini e i mezzi di soccorso, dagli autotreni carichi di agrumi del circondario, inoltre rappresenta una importante arteria di congiungimento tra i comuni di Palagonia, Scordia e Mineo verso Lentini ed il Siracusano”. “Infine con l’inizio della stagione delle piogge si rischiano allagamenti così come avvenuto 12 mesi fa se non si liberano le caditoie ostruite da sterpaglie. Chiedo quindi un intervento celere e per questa ragione ho sollecitato anche il prefetto di Siracusa e il commissario straordinario del Libero Consorzio”, conclude Saitta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento