Viabilità, sperimentazione per attraversamenti pedonali rialzati

Tra le prime strade interessate all'esperimento potrebbero esserci le vie Vincenzo Giuffrida e don Minzoni e il Lungomare di Catania. Negli Usa il sistema ha consentito una riduzione del 45% del numero di incidenti

Il sindaco di Catania Enzo Bianco nel corso dellariunione di Giunta di oggi ha dato mandato all’assessore alla Viabilità Rosario D’Agata di approntare un atto d’indirizzo per la realizzazione in via sperimentale su alcune strade di Catania, di attraversamenti pedonali rialzati.

“Esiste una norma del codice della strada – ha spiegatoBianco – che impedisce di utilizzare su certe strade dossi per la riduzione della velocità, ma di fronte a fatti di cronaca che vedono cittadini investiti anche sulle strisce pedonali, occorre trovare delle soluzioni. Parlando con i miei colleghi sindaci ho scoperto che in alcune città del nord vengono adottati i cosiddetti attraversamenti pedonali rialzati che, oltre a favorire il passaggio  dei pedoni, obbligano iveicoli in transito a rallentare”.

Negli Usa questo sistema ha consentito unariduzione del numero degli incidenti del 45%.

L’assessore D’Agata ha spiegato che tra le primestrade interessate all’esperimento potrebbero esserci le vie Vincenzo Giuffrida e don Minzoni e il Lungomare di Catania, “ossia quelle in cui, purtroppo, accadono più spesso incidenti di cui restano vittima i pedoni che stanno attraversando la strada”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ing. Enzo Condorelli, consulente del Sindaco perla Mobilità, ha sottolineato come gli attraversamenti pedonali rialzati consentano la riduzione della velocità dei veicoli “grazie a una minima sopraelevazione della sede stradale” ma consentono anche “la creazione di una zona di accumulo sgombra dalle auto”. Tutta una serie di effetti positivi che, testati in Europa, non avrebbero controindicazioni, “a patto che le dimensioni dellasopraelevazione siano compatibili con il tipo di traffico della strada e che l’attraversamento sia opportunamente segnalato”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento