Viagrande, premio per studenti meritevoli vinto dalla figlia dell'assessore

L'assessorato alla Pubblica Istruzione bandisce un premio di duemila euro per gli studenti più meritevoli, firmato dall'assessore Rosanna Cristaldi e vinto dalla figlia. "Polemica inutile, non sono in commissione", replica Cristaldi e il Sindaco ""Graduatoria in base a voti scolastici"

"L'Amministrazione comunale avendo constatato I'alto livello di qualità raggiunto dagli alunni dell'Istituto comprensivo Giovanni Verga, con il valido concorso della dirigenza scolastica e del corpo docente di cui apprezza l'impegno e la professionalità profusi nell'attuazione di buone pratiche educative didattiche, ha deciso di istituire un premio in denaro indipendentemente dal reddito, aI fine di valorizzare le eccellenze presenti e di stimolare tra gli studenti un proficuo spirito di emulazione".

Sono queste le prime righe del bando per studenti meritevoli, istituito dal comune di Viagrande, scaduto il 30 giugno scorso e dichiarato vinto, con determina dirigenziale, nella giornata di ieri. Duemila euro messi a disposizione dall'amministrazione da dividere tra i primi tre vincitori. Tra i quali però, al primo posto, spicca il nome della figlia dell'assessore alla Pubblica istruzione Rosanna Cristaldi, la stessa che ha firmato il bando insieme al sindaco Franco Leonardi. Un risultato che, nel Comune etneo, ha fatto storcere il naso a molti concittadini.

Al concorso potevano partecipare "tutti gli studenti delle classi terze della scuola locale secondaria di primo grado residenti nel Comune di Viagrande". Ad occuparsi dell'individuazione dei ragazzi più brillanti, a cui destinare il premio, è stato l'ufficio Pubblica istruzione del comune di Viagrande, "sulla base di una griglia di valutazione rilasciata dall'Istituto comprensivo Giovanni Verga nella quale sono riportati i voti conseguiti durante l'intero percorso scolastico (dalla primaria alla secondaria di primo grado) in tutte le discipline, compreso il voto in condotta ed escluso quello di Religione".  

"Il fatto che la prima classificata sia mia figlia è soltanto un dettaglio - spiega l'assessore Cristaldi a CataniaToday - A Viagrande abbiamo diversi concorsi, come per esempio il 'premio Nello Simili' che è sempre destinato agli studenti del Giovanni Verga. In commissione, oltre al sindaco, ci sono anche io come assessore e proprio per questo motivo ho chiesto a mia figlia di non partecipare anche se, nelle edizioni precedenti, hanno partecipato e vinto anche figli di sindaci in carica". "In questo premio invece le valutazioni si basano su una griglia fatta dalla stessa scuola, in base a tutto il percorso di studi, sin dalle elementari - continua Cristaldi - Se mia figlia è una ragazzina che ha sempre studiato e dato il massimo non dipende da me, ma è solo un dato che può fare onore a lei stessa".

LE PRECISAZIONI DELLA DIRIGENTE SCOLASTICA DELL'ISTITUTO VERGA

"Tra l'altro - conclude la componente della giunta - i soldi sono stati messi in bilancio non solo per quest'anno, ma anche per altri due anni. Qualora io non ci fossi, comunque l'amministrazione guidata da Franco Leonardi ha fatto in modo che anche gli altri ragazzini meritevoli possano vincere, a prescindere da chi sarà in carica".  Il secondo posto del premio, come dichiarato dall'assessore Cristaldi "è stato assegnato alla figlia di un consigliere". Stiamo parlando di Maurizio Ragusa, consigliere di maggioranza, eletto nel 2013 con la Lista Leonardi.

“Il premio è stato assegnato tenendo conto esclusivamente dei voti conseguiti dagli studenti durante l’intero percorso scolastico, dalla prima elementare alla terza media, in tutte le discipline, compreso il voto di condotta ed escluso quello di religione. Si tratta di una mera somma aritmetica, non si è riunita alcuna commissione e non c’è stata alcuna scelta discrezionale. I numeri sono numeri” lo afferma il sindaco di Viagrande, Francesco Leonardi. 

“L’Istituto Comprensivo Verga – prosegue Leonardi -  ha fornito le griglie di valutazione e alla luce della media dei voti riportati negli otto anni  è stata stilata la graduatoria finale”. “Ci tengo a ribadire – continua Leonardi – che per ogni singolo anno scolastico, andando a ritroso sino alla prima elementare,  è stata ricostruita la valutazione delle materie per ciascuno partecipante al bando. Sottolineo inoltre che le griglie di valutazione sono disponibili presso i competenti uffici comunali ed il bando è stata finanziato per ulteriori due anni. Dispiace che sul riconoscimento attribuito a studenti oggettivamente meritevoli qualcuno abbia provato a scatenare una polemica senza alcun fondamento”.




 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento