Viale Nitta, grande baraccopoli tra sporcizia e cattivo odore: disagio per i residenti

Una specie di baraccopoli abitata da un anziano in compagnia dei suoi numerosi cani. "Non ha acqua ne' servizi - spiega un residente della zona - La polizia municipale, venuta più volte, sostiene di non potere fare nulla. Solo multe inutili che non servono a niente perché non verranno mai pagate e sopratutto non risolvono il problema"

Al viale Nitta, una bancarella abusiva che si ingrandisce di giorno in giorno. Una specie di baraccopoli abitata da un anziano in compagnia dei suoi numerosi cani. "Non ha acqua ne' servizi - spiega un residente della zona - La polizia municipale, venuta più volte, sostiene di non potere fare nulla. Solo multe inutili che non servono a niente perché non verranno mai pagate e sopratutto non risolvono il problema".

Ma la situazione per chi abita nella zona è diventata insostenibile. "Non solo il cattivo odore - spiega un passante - che si sente vicino alla baracca, ma proprio una questione di igiene e sicurezza. Chiediamo all'Usl di intervenire per la demolizione della baracca e il ricovero del soggetto visibilmente con problemi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento