Ciclista in prognosi riservata per un cane: l'appello del figlio

L'uomo è caduto in viale Tirreno a causa di un cane di grossa taglia che gli è saltato addosso. Adesso è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Garibaldi

"Mio padre passeggiava in bici tranquillamente su viale Tirreno, quando un cane di grossa taglia al guinzaglio attratto dalla bicicletta gli è saltato addosso facendolo cadere. Nonostante il casco e le protezioni adesso è in prognosi riservata. Voglio rivolgermi ai proprietari dei cani, questi animali non devono essere lasciati incustoditi".

E' questo l'appello lanciato dal figlio di un uomo che venerdì 20 ottobre è stato ricoverato d'urgenza nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Garibaldi per le gravi ferite riportato cadendo dalla bicicletta a causa di un cane libero sulla strada.

"In caso di sopravvivenza per mio padre si prospetta una grave disabilità agli arti inferiori e superiori- Vorrei - conclude il figlio - che tutti i coloro che posseggono un cane un po' più di buon senso ed in più l'obbligo di custodia e responsabilità nei confronti dei propri animali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento