Viale Vittorio Veneto, merce sequestrata e sanzioni per un negozio cinese

All’interno di detta attività, il titolare vendeva merce senza il marchio CE e per tale motivo è stato sanzionato con la pena pecuniaria di 5.160,00 euro

Controlli straordinari da parte della polizia nel quartiere di Picanello, al fine di prevenire e reprimere la vendita di oggetti contraffatti e pericolosi per l’incolumità delle persone.

Il reparto annona dei vigili urbani ha controllato un'attività commerciale in viale Vittorio Veneto numero 190, gestita da cittadini di nazionalità cinese.

All’interno di detta attività, il titolare vendeva merce senza il marchio CE e per tale motivo è stato sanzionato con la pena pecuniaria di 5.160,00 euro.

Nello specifico, è stata sequestrata un’ingente quantità di merce tra materiale elettrico e gadget elettronici, tra cui le famigerate “penne laser”.

Detta merce è stata sequestrata e depositata presso i locali della locale polizia municipale.

Nella medesima giornata, unitamente all’Asp Catania è stata controllata la casa per anziani denominata “Alloggio per anziani” che è risultata in regola con le disposizioni vigenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento