Video di un neonato maltrattato, interviene la polizia postale

Una donna fa ruotare il bambino su se stesso tenendolo per una gamba. Il video che riprende anche altre "torture" fatte sul minore è stato immesso in rete su Facebook: oltre 625 mila i "mi piace"

In rete, un video con un neonato maltrattato da una donna che lo fa ruotare su se stesso tenendolo per una gamba e in cui si vede il bambino vittima di altre ''torture'', immesso in rete su Facebook.

E' stato denunciato dall'Associazione Meter onlus di don Fortunato Di Noto alla Polizia Postale delle comunicazioni di Catania e da un volontario della rete anche a Facebook per l'immediata rimozione e soprattutto per l'individuazione della donna e di chi ha realizzato il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il video è postato su una pagina che ha oltre 625 mila ''mi piace''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento