I vigili del fuoco chiedono screening sul Coronavirus

Diversi i casi di quarantena o malattia nei vari reparti della provincia di Catania

In questi giorni di blocco totale, il servizio di soccorso dei vigili del fuoco è assicurato con grande sacrificio. I lavoratori si trovano a dover fronteggiare una situazione complessa e chiedono di essere dotati delle opportune precauzioni. "La permanenza forzata nelle nostre sedi - spiega il rappresentante sindacale Carmelo Barbagallo - non ci rende tranquilli e benché siano state adottate direttive e azioni per il contenimento del contagio, i vigili del fuoco si ammalano con patologie innumerevoli spesso riconducibili al Covid19. Un progetto di screening attivo, anche con possibili test sierologici, da parte della Sanità Regionale permetterebbe di mitigare la diffusione del contagio e garantire un servizio di soccorso tecnico adeguato. Ad oggi molti colleghi sono in malattia e altri in via precauzionale in quarantena. Riteniamo importante l’attenzione di tutta la giunta regionale, che nonostante questo momento storico di emergenza sanitaria di grande difficoltà, saprà ascoltare le nostre richieste".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mario Rapisardi, scontro tra un camion e un'auto: morta una donna

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

  • Coronavirus, in Sicilia situazione stabile: scoperto un nuovo caso

Torna su
CataniaToday è in caricamento