Cronaca

Vigili del fuoco lamentano carenza di vestiario di sicurezza

Un errore di lavaggio da parte della ditta che si occupa della pulizia del vestiario, ha causato la perdita di molti capi, mai rimpiazzati

Il comando dei vigili del fuoco di Catania non finisce di essere al centro dell’attenzione. Questa volta non si tratta dei mezzi indispensabili per l'espletamento del servizio ma, del vestiario salvavita. "Siamo abituati ad avere problemi di grossa rilevanza portati per le lunghe - spiega Carmelo Barbagallo Usb dei vigili del fuoco - come, il compressore di ricarica delle bombole aria compressa o il posyjack, che serve a testare le nostre maschere per salvarci da inalazioni da fumi o la colonnina del carburante, dove un errore della ditta ci sta costringendo da oltre due mesi a rifornirci all'esterno, con prezzi veramente esorbitanti. Un errato lavaggio da parte della ditta preposta per la lavanderia, ha rovinato svariati vestiti "dpi", ad oggi mai rimpinguati, creando un buco enorme nei magazzini del comando. Zero vestiario, ditte in ferie e vigili del fuoco, come da routine, snobbati, e lasciati in mutande".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del fuoco lamentano carenza di vestiario di sicurezza

CataniaToday è in caricamento